Racconti Erotici 

(Racconti Erotici) – L’autostrada verso il mare

Alice e Manuele erano due amici molto intimi , entrambi ne avevano p assate tante nella vita !

Insieme si divertivano molto , tra loro c era anche una bella chimica e gli piaceva passare tempo e vacanze assieme . Lui la invitò ad andare un weekend con lui al mare chiamavano entrambi . La passò a prendere sotto casa , la vide scendere le scale sorridente ,sexy ,con un vestitino bianco ,estivo,leggero,svolazzante ,scollato che mostrava il prosperoso decolté e la forma dei capezzoli . Aveva anche un bello spacco che mostrava le belle gambe toniche e la sua bellissima pelle abbronzata .

Lui le corse incontro , l abbraccio’ , appoggio ‘ i propri pettorali al suo seno , cosa che gli piaceva tanto ,poi la bacio prima intorno alle labbra scherzosamente ! Le mordicchio’ e poi con la propria lingua entrò nella sua bocca assaporandone il sapore e desiderandola sul proprio corpo!

Salirono in macchina , presero l’autostrada verso il mare ,.Un po’ la mano di lei stava posata su quella di lui appoggiata sul cambio , un po’ quella di Manuele sfiorava il ginocchio di lei , poi saliva nello spacco del vestitino ….lei fremeva già ai pensieri e si mordicchiava le labbra !

Ad un certo punto dopo un po’ di strada , si fermarono ad un autogrill per un caffè e brioss , al ritorno alla piazzola di posteggio salirono sulla macchina , nel l entrarci lo spacco del vestito le si aprì mostrando parte della coscia e il pizzo delle mutandine , si guardarono , si baciarono sul collo ,mordicchiandosi, poi sulle labbra , le lingue s intrecciavano ! Eccitati dal possibile passaggio di gente , di esser visti dall alto delle cabine dei camion posteggiati.

La mano di lui scivolava prima piano poi energicamente sulla gamba, dalla caviglia,poi al ginocchio , poi alla coscia , passando sotto la stoffa , sfiorando il pizzo degli slip,con le dita le scostava di lato , queste esploravano, bagnandosi di umore sempre più ,scivolavano dentro di lei,accarezzavamo peli , prima una ,poi due da lente a più veloci ,circolarmente una ,poi due ,dentro !. Lei s inarcava con la schiena , gemeva ,lo incitava,chiamava il suo nome , mentre la passione colava sulla pelle , nel mentre si baciavano sulle labbra , poi sul collo , lui baciava la scolltatura di lei !…

Poi Lui scese ,in ginocchio sul tappetino , le abbassò le mutandine fino alle caviglie , le sollevo ‘ un po’ l abitino , cominciò a baciarle l interno della gamba ,salendo , accarezzo’ i peli con le labbra ,lei era tutta aperta , un sapore dolce come il miele .La lingua frustata,roteava, spingeva , la mordicchiava .Alice ,spingeva il bacino contro di lui ,lui la lingua profondamente dentro di lei , aumentando il ritmo , fino ha farla esplodere dopo gemiti in un orgasmo ed urlo appassionato ,poi si abbracciarono forte forte ! Accorgendosi che cominciavano a passare troppi curiosi .

Allora si ricomposero facendo finta di nulla e ripartirono !

Fecero il resto della strada a sorridersi,cantare , a sfiorarsi la mano .Arrivarono al mare , l albergo dava sulla spiaggia ! Scesero dall auto ,entrarono alla reception , una volta avute le chiavi , salirono le scale , lei lo sorpasso’ curiosa di vedere la Camera ,lui da dietro ammirava le sue gambe e il sedere stupendo !Entrarono , la girarono ,contenti della scelta , si guardarono , si strinsero , lei era ancora bagnata da prima con in testa l’accaduto !stringendosi a lui senti là forza dell erezione del suo amico prediletto .

Allora lo spinse sul letto a pancia in su , gli sbottono’ la camicia blu , gli bacio’ il collo, i pettorali! Poi scese gli slaccio’ la cintura ,gli sfilò i pantaloni e le scarpe,gli abbassò i boxer e comincio ‘ a massaggiarlo fra le gambe ,poi si avvicinò chinarsi di lui col viso ,la sua lingua lo sfiorava , lo leccava,la bocca lo ingoiava, su e giù , lati , sopra e sotto! Lui esplose in un poderoso orgasmo , lei lo abbraccio’ un attimo ma subito si sfilò le mutandine e infilandosi il suo membro ancora eretto , salì sopra di lui !teneva le mani sui propri fianchi ,lui le accarezzava i seni , i capezzoli ,le coppe ,un po’ si sollevava e glieli baciava , lei come le piaceva s inarcava con la schiena ,gemeva,urlava il suo nome fino a venire anche lei !

Nel frattempo stava tramontando il sole … a questo punto si baciarono , si alzarono dal letto , si presero per mano e andarono sul balcone , vista mare ,le luci erano soffuse .Lei era appoggiata alla ringhiera , lui da dietro le si appoggio ‘ ,le baciava la schiena e il collo,le accarezzava i capelli , le sfiorava i capezzoli,i seni !

La penetro’ prima piano ,poi più forte ,erano bagnatissimi , pronti a nuovo godimento e passione , lui si spingeva in avanti ,lei arretrava col bacino , sempre più forte ! Erano colpi decisi ! Fino a venire ancora , poi lui la voltò ,la bacio’ focosamente e La penetro ‘ in quella posizione , giungendo simultaneamente ad un nuovo orgasmo!

Articoli Correlati

Related posts

Leave a Comment