Racconti Erotici 

(Racconti Erotici) – Fabrizia e Daniele

Fabrizia e Daniele sono due grandi amici ,complici ,custodi l uno dei segreti dell altro ! Lui un giorno le disse di portarsi al lavoro la valigia pronta che le avrebbe fatto una sorpresa ! passò a prenderla all ospedale dove presta servizio come medico.

Lei aveva proprio bisogno di relax e lui adorava coccolarla e farla star bene , appena lui la raggiunse in reparto si abbracciarono , si scambiarono sguardi che lasciavano capire ogni desiderio e intenzione . Lei gli chiese di attenderla un po’ che si sarebbe fatta la doccia nello spogliatoio in fondo al corridoio.

Lei entrò nella stanza , chiuse la prima porta ma lasciò di proposito semiaperta l altra , Daniele la vide spogliarsi di spalle , ma lei si era posizionata di proposito di fronte allo specchio ! La vide poi entrare in doccia , che si frizionava la pelle , si spalmava la schiuma profumata sul corpo ! Lui sgranava gli occhi ! Era superiore eccitato, la sua pulsione era ben visibile pantaloni ,lei la osservava con la coda dell occhio ma fingeva di essere altrove con la mente ! Lui si sentì sfidato e allora per accentuare l attesa …. decise di non muoversi da lì , non la raggiunse in doccia , anche se avrebbe voluto ,massaggiarle le spalle , accarezzarle la pelle, i capelli , la schiena , i seni e i glutei !

Avrebbe voluto prenderla li , con impeto ! Appoggiata con le mani alla parete ,con l acqua che le scivolava sul corpo ….

Fabrizia capì il suo intento di tenerla sulle spine allora uscì ,si asciugo’ passandosi il telo in modo sensuale su tutto il corpo ! Restando nuda si asciugo’ i capelli e li lego’ , la lunga coda le arrivava ai glutei , sembrava fatto apposta che indicasse …..

Si infilò mutandine e il reggiseno di pizzo,era una visione celestiale anche così ! Lui ebbe un sussulto , Fabrizia si infilò i jeans e il maglioncino che faceva ben mostra del seno ! Lei gli andò incontro sulla porta e raggiunto , non lo bacio’ ma gli sfiorò le labbra con le dita di una mano e con l altra mano accarezzo’ il bozzo per tastarlo! Poi si fece seguire per andare al parcheggio ! Lui si mordicchiava le labbra pensando a quella visione ! La osservava con desiderio mentre si recavano all auto .

Partirono , in auto si sorrisero , cantarono, si accarezzavamo dietro il collo ,sulle gambe e mani !

Dato che faceva caldo in città ma non era ancora periodo balneare lui decise di portarla in montagna , in una località da cui si vedeva anche il mare sotto che lei adorava . Dopo una serie di tornanti che facevano ammirare la vista di alberi,verde e ruscelli , arrivarono in quota .

Lui le mise addosso un giaccone che aveva preso apposta per lei ,per proteggerla e tenerla al caldo , la stradina era pulita e spalmata ma attorno c era ancora la neve . Lui la strinse a sé e si avviarono alla baita , intanto giocavano ,si facevano dispetti ,si sfioravano .

Appena giunti nella baita affittata trovarono già il caminetto acceso , non accesero la luce , per godere solo di quella del fuoco.Daniele prese dei cuscini e una coperta dal divano e li adagio’ sul tappeto di fronte al caminetto , da in piedi cominciò a baciare Fabrizia prima sul collo, poi le labbra , la fronte , le fece scivolare giù il giaccone , le spoglio’ il maglioncino ! , le bacio ‘ le spalle , le slaccio’ il reggiseno ,scese coi baci sui capezzoli , si inginocchio’, le bacio’ la pancina !

E nel mentre le slaccio’ i jeans , li abbassò , frugo’ nelle mutandine con le dita , accarezzo’ i peli inondati di umore caldo ,massaggio ‘ il clitoride con le dita , vi allargò le grandi labbra , s avvicinò con la bocca e bacio’ il suo sesso profumato ,caldo bagnato , lei ebbe un brivido , fece un grosso respiro .Mentre con le mani le accarezzava coscie e inguine.

Poi Daniele la fece sdraiare sui cuscini , le tolse i pantaloni completamente ! Cominciò ad entrare con la lingua sempre più in fondo ,prima piano piano ,poi sempre più veloce , lei gemeva ,s inarcava con la schiena ! Lui le teneva le mani sotto i glutei e con le dita le accarezzava il perineo mentre leccava , penetrata con la lingua e la faceva inondare sempre più del suo umore ! Ogni tanto usciva e le baciava la pancia ,succhiava i capezzoli e poi riprendeva a scendere e leccare ! Prima fuori , poi sempre più dentro !

Sempre massaggiandole il perineo e accellerando con la lingua ! Sempre più ! Sempre con più foga ! Lei urlava il suo nome ,gemeva, Mimavi col bacino i movimenti di spinta con la lingua di lui ! ….fino a raggiungere un doppio orgasmo sia vaginale che anale .

A questo punto lei spoglio’ lui ,lo bacio’ sulla bocca bagnata che aveva il sapore di lei ! Fabrizia bacio’ i pettorali di lui , poi scese al membro , lo lecco’ ben duro , mentre con una mano lo stringeva , rendendolo più nervoso !

Lui la accarerezzava sui seni e sulla vagina grondante di piacere , lo spalmava sotto il sedere di lei ! Mentre lei continuava a succhiargli il membro,mordicchiandolo , stringendolo con foga , leccava i lati,il fusto , lo ingoiava con piacere e gusto , con la mano lo muoveva con vigore , fino a sentire che stava per venire e lo tenne in bocca per assaporare ciò che gli donava! Si strinsero in un abbraccio di passione , trattandosi l un l altro piacevolmente le schiene ! Poi lui la fece girare ,sollevata ,pancia sotto , sapendo che erano entrambi fradici di umore data la passione , la penetro’ con velocità e foga , fino in fondo , lei arretrava col bacino e lui spingeva energicamente !

Con una mano le afferrava un fianco e con l altra poggiata sul sedere , faceva arrivare un dito alla fessura di esso massaggiandola e penetrandola , facendola urlare di piacere ! I colpi in lungo a largo nella sua vagina le fecero raggiungere un poderoso orgasmo che la fece bagnare ancora di piu ‘ , simultaneamente venne anche lui , la abbraccio’ e bacio’ da dietro . Poi la penetro’ prima piano piano nel sedere , mentre le raccoglieva i capelli, li accarezzava e li teneva con leggera forza e senza farle male ma facendola sentire sempre più posseduta da lui !

Poi stremati ma felici si accompagnarono sotto la doccia ,si baciarono ,si accarezzarono , poi una volta asciugati si misero con gli accappatoi sul divano,vicino al camino ad osservare fuori dalla finestra il panorama dato dal bosco e dalla vista del mare sotto la montagna .La giornata era ancora lunga e poterono gustare il luogo,il cibo e ancora ….

Articoli Correlati

Related posts

Leave a Comment